Ciak Roncato presenta la nuova Capsule Collection by Manuela Vitulli

Ciak Roncato crea la capsule collection Ciak Roncato per Manuela Vitulli, giovane travelblogger, famosa sul web grazie ai suoi "Pensieri in viaggio", che vede realizzare così l’idea imprenditoriale che aveva presentato nel format di MTV “Brain Back Home”, la web serie dedicata ai cervelli in fuga.

Manuela Vitulli, insieme ad altri 4 ragazzi era stata la protagonista del nuovo format sui 'cervelli in fuga', nato da un'idea di Luca Rufini e Lorenzo andato on line su MTV.IT a settembre. Cinque giovani startupper che sono stati portati nella capitale inglese per ricevere una formazione professionale, e poi tornare in Italia per proporre la loro idea alle aziende.

Tra tutte le idee presentate quella di Manuela è stata vincente e ha convinto Fabiana Roncato, responsabile prodotto dell’azienda Ciak Roncato, a realizzare una capsule collection con la sua collaborazione.

Nasce così una collezione da viaggio e tempo libero pratica, leggera, pensata per la donna dinamica che desidera viaggiare in totale comfort, ma con un occhio attento allo stile.

Realizzata tutta in Italia la capsule è disponibile in canvas e cotone nei colori: sabbia con nastri rossi, verde militare con nastri kaki e blu avio con nastri grigio perla.

borse collezione mauela vitulli

Ogni articolo è dotato di una pratica tasca frontale e chiusura centrale con zip e gli interni sono completamente foderati con una tasca porta tutto. Gli accessori utilizzati sono in metallo con finitura vintage e le tracolle sono regolabili in lunghezza. Le dimensioni sono adatte per essere utilizzate come bagaglio a mano perché hanno le misure consentite dalle maggiori compagnie aeree.

Manuela Vitulli è cittadina del mondo ma non vuole lasciare la sua città natale Bari. Lei stessa sostiene che ormai grazie al web è possibile creare relazioni con persone di tutto il mondo senza necessariamente dover risiedere in una metropoli. Manuela è diventata famosa sul web grazie al suo blog, ma soprattutto grazie ai social, che le permettono di farsi conoscere. «Il mio progetto concerne sempre il mondo dei viaggi. Si tratta della realizzazione di prodotti per le donne che viaggiano, che siano belli da vedere, ma anche comodi. Viaggiando spesso mi rendo conto che le cose più funzionali non hanno un grande stile. E poi il mio è un business semplice, sistemico, il target è preciso».